EMERGENZA COVID
LE NOSTRE ATTIVITA' SVOLTE PER L'EMERGENZA COVID

L’Accademia Nazionale delle Danze e dello Spettacolo ASI dall’inizio dell’emergenza sanitaria nazionale ha svolto attività di sensibilizzazione delle istituzioni, mediante comunicazioni stampa, interlocuzioni con il Governo e mobilitazioni di categoria.

#VIVODIDANZA 22 OTTOBRE 20

#vivodidanza

22 ottobre 20 #Vivodidanza, promossa dal Movimento Spettacolo dal Vivo, ASI Nazionale e Assodanza Italia: “Abbiamo scelto piazza della Rotonda perché si trova al centro, tra la Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica che idealmente potranno ascoltare contemporaneamente il nostro grido silenzioso” dice l’ideatore Mvula Sungani. Alla presentazione del DPCM 18 ottobre il Presidente del Consiglio dei Ministri Antonio Conte ha lanciato un monito, mettendo di fatto sotto osservazione ed in allarme il mondo delle palestre, e quindi quello delle scuole di danza, che sono assimilabili alle stesse solo fiscalmente. Più di 30.000 realtà disseminate su tutto il territorio nazionale, avamposti che offrono alla collettività un servizio socio-culturale insostituibile che impegna in attività creative migliaia di giovani ed intercetta e forma talenti da avviare alla professione. Le scuole di danza per far fronte all’emergenza COVID hanno da subito aderito e si sono attenute scrupolosamente alle norme ed alle linee guida emanate dalle istituzioni, investendo tempo ed ingenti risorse economiche per mettersi in regola con le stesse e garantire agli allievi la massima sicurezza possibile. Ma ora sono quasi al collasso e la paventata chiusura potrebbe rappresentare la fine per molte realtà e per molti giovani che perderebbero importanti punti di riferimento.

Il grido silenzioso del 22 ottobre al Pantheon di Roma ha dato inizio a moltissime iniziative simili in tutta italia.

Rassegna Stampa

APPELLO 29 APRILE 20